Crea sito

Favole di carta

Il mondo non appare mai nella sua reale forma, ma in maniera distorta, quasi contorta. Ciò che vediamo, che viviamo, che tocchiamo, non sono fatti reali, oggetti veramente fisici, ma solo il frutto della nostra mente, di ciò che ella crede di vedere, di vivere, di toccare. Nulla, in sostanza, è come appare.

Ecco, in sintesi, il filo conduttore delle otto novelle che ho raccolto in questo piccolo volume. Novelle che ho scritto di mio pugno nell’arco di cinque anni, in varie occasioni, ma che hanno finito per essere legate tra di loro, come una sorta di discorso spezzettato nel tempo.

Otto storie, o favole, in cui non ha importanza il nome del protagonista, spesso assente, o una sua descrizione fisica, assolutamente irrilevante, ma solo ciò che fa, o crede di fare. E in questo gioco di specchi, spero, viene coinvolto anche il lettore: anche lui solo apparentemente in grado di comprendere il mondo, ma altrettanto destinato a rivedere il suo punto di vista quando, infine, la storia si distacca dalla mente di colui che la vive, mostrando la realtà (vera o supposta) dei fatti.

Tecnicamente viene definito “finale a sorpresa”, ma la vera sorpresa è il rendersi conto che era tutto chiaro fin dall’inizio, quasi trasparente, e che il non essere riusciti ad afferrarlo era solo dovuto agli schemi mentali, alla banalità, entro i cui ristretti limiti ci siamo auto-reclusi.

Otto novelle, dunque, altrettanti mondi di carta, irreali ma vivi, otto realtà o otto modi di vederla.

Concludono il volumetto due brevi poesie, leggermente distaccata dal filo conduttore. Due piccoli omaggi alla bellezza e alla vita stessa, poiché nulla, forse, ci è rimasto oltre il vivere sognando.

L’autore: G.G. Vinciguerra

Nato a Catania nel 1983 ha studiato per molti anni presso l’università La Sapienza diport4 Roma. Appassionato di storie fantasy e horror ha scritto numerose opere coniugando la passione per l’archeologia e le culture orientali con la cultura letteraria di derivazione Tolkieniana e Lovercraftiana. I suoi racconti brevi, realizzati con uno stile moderno ma altamente evocativo, hanno vinto numerosi concorsi nazionali di letteratura. Attualmente collabora con diverse pubblicazioni di settore curando inoltre le famose web-novel :“Adam, the huntist” e “Dante, l’ultimo arciere”.



Porta Favole di carta sempre con te

I vantaggi dell'ebook

Pratico ed economico; porta sempre con te le tue storie preferite sui tuoi dispositivi mobili. Nel pieno rispetto delle nuove frontiere ecologiche e dell’eco-compatibilità, abbiamo scelto il formato digitale perche Lo Scriptorium e G.G. Vinciguerra sostengono la lotta contro la deforestazione a scopo commerciale

La semplicità d'uso

Il formato digitale permette ad una vastissima gamma di adattamenti per ogni tipologia di cliente senza dover abbattere alberi per dare alla luce diverse tipologie di libri. I formati Kindle ed epub sono ormai divenuti strumenti potentissimi, facilmente utilizzabili e quindi alla portata di tutti

Altissima distribuzione

Il nostro mondo è sempre più digitalizzato; per tale motivo abbiamo deciso di sfruttare appieno le enormi potenzialità della tecnologia pubblicando, attraverso la Narcissus, l’opera “Favole di carta” in formato ebook. Questa tecnologia infatti permette un’ amplissima e velocissima diffusione dell’opera nel pieno rispetto dell’ambiente, dato che nessun albero è stato abbattuto per darlo alle stampe





Favole di carta è disponibile per tutti i dispositivi su

La feltrinelli